18
COMMENTI

Pasta con le acciughe

venerdì 20 dicembre 2013
Pasta con le acciughe

Oggi vi propongo un piatto semplice ma molto saporito, la pasta con le acciughe. Questo primo piatto, oltre ad essere facile e veloce da fare è anche molto economico e quindi perfetto per chi la notte della Vigilia voglia festeggiare con qualcosa di gustoso senza necessariamente spendere tanto. Potete eventualmente preparalo come secondo primo piatto accanto ad uno più ricco e complesso da fare.
L'unico passaggio un po' più noioso è togliere la lisca alla acciughe ma potete tranquillamente farlo in anticipo. Se siete proprio pigri o avete troppe cose a cui pensare potete utilizzare delle acciughe sott'olio ma il risultato non sarà identico. Bacioni

Ricetta Pasta con le acciughe

Ingredienti per 2 persone
  • 180 gr. di spaghetti
  • 70 gr. di acciughe sotto sale
  • 20 gr. di uvetta sultanina
  • 1 spicchio di aglio
  • 20 gr. di concentrato di pomodoro
  • 35 gr. di mollica di pane
  • 4 cucchiai di olio e.v.o.
  • q.b. di sale
Portata: Primi piatti
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale:

Come fare la Pasta con le acciughe

Procedimento
Mettete a bollire l'acqua per la pasta. Lavate le acciughe sotto l'acqua corrente per eliminare il sale e apritele a libro. Privatele della lisca centrale. 


Passate al mixer la mollica di pane per ridurla in briciole.


Fate dorare nell'olio lo spicchio di aglio.


Fate tostare il pane in un padellino antiaderente.


Togliete l'aglio dal tegame con l'olio e metteteci le acciughe spezzettate.


Quando le acciughe si saranno sfatte unite il concentrato di pomodoro diluito con qualche cucchiaiata di acqua tiepida.


Mescolate bene e da ultimo aggiungete l'uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida per una decina di minuti.


Scolate la pasta 3-4 minuti prima del tempo di cottura previsto direttamente nel tegame con il condimento e terminatene la cottura aggiungendo un po' della sua stessa acqua e rimescolando per far amalgamare bene tutti gli ingredienti.


Aggiungete alla pasta con le acciughe anche un paio di cucchiai del pane tostato.


Impiattate immediatamente la pasta con le acciughe completando il piatto con la mollica rimasta.

Pasta con le acciughe

I vostri commenti su " Pasta con le acciughe " (18 Commenti)

Questo spazio è per voi! Se volete esprimere un'opinione sulla ricetta o ricevere un consiglio su come realizzarla lasciate un commento. Sarò felice di rispondervi!

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.

  1. Che piatto invitante be saporito tesoro è davero appetitoso e anche veloce direi!!Buon Natale tesoro e un abbraccio forte e a te e alla tua famiglia,
    Imma

    RispondiElimina
  2. samplice ma saporito e ideale per la vigilia di pesce!ti faccio i miei auguri di buone feste!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia, brava come sempre!
    Buone feste cara Giuliana!
    Antonella

    RispondiElimina
  4. Semplice ma molto gustoso, è un primo che adoro! Mi piace l'idea di aggiungere l'uvetta! Buon fine settimana, un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Buonissimi! Li faccio anch'io ma senza uvetta..devo provare!
    Buone Feste!

    RispondiElimina
  6. Mi credi se ti dico che mi hai fatto voglia di mangiare questo piatto ora, anche se non sono neanche le dieci di mattina ?! Bella l'idea della mollica di pane aggiunta

    RispondiElimina
  7. Un buon piatto di pasta è una cosa meravigliosa.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  8. Buonissima!!!!!!! npn ho mai pensato di unire l'uvetta!! ci sta benissimo.. :-) baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  9. Ciao Giuliana, molto invitante l'abbinamento con l'uvetta. Da provare! grazie e a presto!

    RispondiElimina
  10. Ciao Giuliana, premetto che adoro le acciughe, quindi questo piatto lo trovo fantastico, tanto semplice quanto gustoso!!! Grazie, prendo nota!!!
    Bacioni, a presto...

    RispondiElimina
  11. Conosco questo piatto e lo trovo ottimo non solo per le feste. Concordo con te è meglio con le acciughe sotto sale.

    RispondiElimina
  12. Questa pasta è buonissima e forse la farò per la Vigilia!
    E' il mio primo Natale sul web e sono davvero contenta di averti conosciuta, anche se solo virtualmente, perché mi hai accolta subito con gentilezza e simpatia...
    Ti mando un grande abbraccio:)
    Annalisa

    RispondiElimina
  13. Che brava!!!! ....ma mi sa che faccio parte delle pigre.....sarei per le acciughe sott'olio :P

    RispondiElimina
  14. Molto buona. In alternativa si potrebbero usare i pomodorini oppure addirittura cucinare il piatto senza l'aggiunta di pomodoro o dell'estratto di pomodoro ( non amo molto il concentrato), magari unendo un po' di peperoncino. Mi piace l'idea che possiamo scambiarci idee o alternative visto che le varianti possono essere numerose nella preparazione di ciascun piatto.Il piatto ricorda la pasta con le sarde per l'aggiunta dell'uvetta. Ti seguo sempre con molto interesse, Elda.

    RispondiElimina
  15. Qui a Palermo la chiamiamo "pasta alla Paolina" in onore di una fantomatica zia che preparava cose buone con ingredienti "poveri".
    Si suole aromatizzare anche con cannella e fiori di garofano (secondo i gusti ovviamente).
    La versione "ricca" prevede anche il cavolfiore.
    E' comunue buonissima.

    RispondiElimina
  16. Questa ricetta la vedo con molto ritardo, ma è uno dei piatti facili che mi piace di più. Poi l'aggiunta di uvetta e pane tostato da una marcia in più! Un abbraccio

    RispondiElimina