29
COMMENTI

Chiffon cake

lunedì 30 giugno 2014
Chiffon cake

Cominciamo la settimana in morbidezza con la mitica chiffon cake, ovvero il ciambellone all'acqua più alto, soffice e buono che ci sia. Vi consiglio davvero di prepararlo al più presto perchè la sua consistenza e la sua leggerezza non potranno non conquistarvi!
Quello appena trascorso per me è stato un fine settimana un po' speciale perchè con mio marito e mia figlia siamo andati a Roma per il concerto di Vasco Rossi del 26. Inutile dire che il concerto è stato fantastico (sono certa che molti di voi erano lì) e vederlo anche con Flaminia lo ha reso ancora più speciale! Anche i pochi giorni trascorsi a Roma sono stati bellissimi, soprattutto per me che ci ho trascorso più di 10 anni della mia vita lasciandoci un pezzettino del mio cuore. Ma ora devo decisamente rimettermi al lavoro, quindi corro via...un bacione a tutti!!!!

Ricetta Chiffon cake

Ingredienti per 10 persone
  • 300 gr. di farina
  • 410 gr. di uova con il guscio
  • 310 gr. di zucchero
  • 210 ml. di acqua
  • 124 ml. di olio di semi
  • 10 gr. di lievito per dolci
  • 8 gr. di cremor tartaro
  • 2 gr. di sale
  • q.b. di zucchero a velo
  • q.b. di buccia di limone
Portata: Dolci e dessert
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale:

Come fare la Chiffon cake

Procedimento
Pesate le uova con il guscio, le mie erano 7 e il peso complessivo era di 410 grammi.


Rompete le uova e separate i tuorli dagli albumi. Se avete una planetaria potete cominciare a montare gli albumi a neve, altrimenti teneteli da parte. Mettete i tuorli in una ciotola con l'acqua e l'olio e mescolate con una frusta a mano.


Unite la buccia grattugiata del limone (io ho usato la buccia di un limone intero).


In un'altra ciotola mescolate lo zucchero e il sale con la farina, il lievito e il cremor tartaro setacciati.


Versate il composto liquido nella ciotola con le polveri e amalgamate delicatamente con una spatola o un cucchiaio di legno.


A questo punto, se non lo avete ancora fatto con la planetaria, montate gli albumi a neve ed uniteli al resto dell'impasto con movimenti circolari.


Versate l'impasto in uno stampo da chiffon cake non imburrato (il mio aveva le seguenti dimensioni: 25 cm di diametro nella parte superiore, 20 cm di diametro nella parte inferiore e 10 cm di altezza) o in un grande stampo da ciambella imburrato. 


Cuocete in forno preriscaldato a 160° per circa 45-50 minuti (fate sempre la prova stecchino).


Se avete utilizzato lo stampo da chiffon cake capovolgetelo su di un piatto da portata e aspettate che la torta scenda (ci vuole un bel po' ma se non dovesse accadere potete fare una leggera pressione sulla base). Aiutandovi con un coltello o una spatolina staccate la base dalla torta.


Fate raffreddare la chiffon cake e spolverizzatela con abbondante zucchero a velo.

Chiffon cake

I vostri commenti su " Chiffon cake " (29 Commenti)

Questo spazio è per voi! Se volete esprimere un'opinione sulla ricetta o ricevere un consiglio su come realizzarla lasciate un commento. Sarò felice di rispondervi!

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.

  1. sembra sofficissimo!!!! vorrei vedere la fetta!

    RispondiElimina
  2. E' davvero sofficissimo come una nuvola tesoro il tuo ciambellone e poi farcito è perfetto anche per un compleanno!!Grande Vasco deve essere stata una grandissima emozione!!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  3. Ottima ma passo ricetta a figlia io zucchero manco dipinto. Ciaooo

    RispondiElimina
  4. E' stupendo!!!
    Buon inizio settimana cara.
    Inco

    RispondiElimina
  5. Ciao Giuliana.
    Una torta stupenda da colazione e merenda.
    un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  6. La tua chiffon cake è semplicemnte meravigliosa, Giuliana! complimenti
    simo

    RispondiElimina
  7. Soffice come una nuvola.
    Sono di parte, sì Roma è bellissima, ma che la tua città non scherza.

    RispondiElimina
  8. How beautiul cake cara!
    Che bello
    Un abbraccio:)

    RispondiElimina
  9. torta veramente favolosa questa settimana la farò di sicuro e posterò qui il mio commento.
    Solo una domanda, in alternativa al cremor di tartaro cosa posso usare?
    Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di non eliminare o sostituire il cremor tartaro perchè conferisce al dolce una lievitazione perfetta e leggera.Essendo un lievito naturale aiuta a dare alla torta una spinta in più senza alterarne il gusto. Se non vuoi metterlo puoi aumentare un pochino le dosi del lievito normale e metterne una bustina intera ma il risultato non sarà lo stesso. ;-)

      Elimina
  10. Eh si una ricetta che non si batte! Io niente concerto, perchè non amo la folla, ma Vasco è Vasco!

    RispondiElimina
  11. Ma questa non è l'angel cake?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, l'Angel cake (che ho pubblicato poco tempo fa) è fatta solo con albumi, farina e zucchero...sono molto diverse anche se si usa lo stesso stampo! ;-)

      Elimina
  12. Anche a me piacerebbe sapere se c'è un'alternativa al cremor tartaro grazie!complimenti le tue ricette sono semplici da realizzare ,ma buonissime!

    RispondiElimina
  13. Carissima, l'ho fatta oggi ma in versione gluten free ... chi l'ha ricevuta in dono era in estasi. L'hai descritta in maniera perfetta!
    Anch'io dovevo andare a vedere Vasco, ma una serie di imprevisti mi hanno costretto a vendere i biglietti ... non ti dico la tristezza!!!!!!
    un bacione carissima io fine settimana vado in vacanza e chiudo fino a settembre!

    RispondiElimina
  14. Meravigliosa in una sola parola, grande Giuly!!!!!!!!! Un bacione

    RispondiElimina
  15. Ciao Giuliana, meravigliosa la tua chiffon cake! L'ho fatta qualche volta, ma non mi è mai venuta così bella e soffice. proverò la tua ricetta. Ah sono d'accordo con te Roma non si dimentica. Ci ho vissuto anche io alcuni anni e mi è rimasta nel cuore. A presto!

    RispondiElimina
  16. Che buona io l' adoro, e a te e' venuta perfetta. Il concerto di Vasco deve essere stato entusiasmante!!! Un abbraccio cara

    RispondiElimina
  17. L'adoro è sublime, soffice, profumata, unica!
    Complimenti cara!
    Antonella

    RispondiElimina
  18. Devo proprio provarlo, ho anchelo stampo! Ti è venuto una meraviglia!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Perfetta e sofficissima !
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  20. Profumata e morbidosa. Complimenti

    RispondiElimina
  21. torta appena sfornata, un capolavoro!
    vasco è sempre vasco e io c'ero!
    complimenti per la ricetta
    Lia

    RispondiElimina
  22. Come mai ogni volta che la capovolgo cade subito dallo stampo? ho quello originale con i piedini.... ma non resta sospeso! Dove sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che imburri lo stampo? A me ci mette secoli a cadere.

      Elimina
    2. No, no, non lo imburro assolutamente. Ho provato anche a fare ricette diverse con dosi un po' diverse, ecc.. ma quando lo capovolgo, massimo 15 secondi e si siede su se stesso. Quello che ho fatto stamani mattina l'ho tenuto in forno 1 ora e 5 minuti perché lo stecchino usciva sempre umido! Non è che forse lo tengo troppo in forno? sulla ricetta c'è scritto 50 minuti, ma dopo 50 minuti lo stecchino era proprio appiccicoso di impasto! Non è che così il dolce venga cattivo, però non resta bello alto come appena sfornato!

      Elimina
    3. Non saprei dirti mannaggia! Sicuro che lavori bene l'impasto senza smontarlo? Non essendo con te quando lo fai mi è difficile aiutarti purtroppo!

      Elimina
  23. che olio hai usato Giuliana? Grazie

    RispondiElimina