46
COMMENTI

Brasato al barolo

mercoledì 14 novembre 2012
Brasato al barolo

Mio marito ed io abbiamo preparato questo brasato al barolo domenica mattina per festeggiare in casa di amici il giorno di San Martino (da noi l'11 novembre si festeggia il vino novello). Loro avevano portato da Alba dei meravigliosi tartufi, con cui abbiamo preparato degli squisiti taglierini, e così ci è sembrato carino portare un secondo piatto piemontese.
Ve lo devo dire, questo brasato non è esattamente un piatto economico, ma secondo me ne vale assolutamente la pena perchè ha davvero un gusto unico, quindi prima o poi, vi consiglio di provarlo!

Ricetta Brasato al barolo

Ingredienti per 6 persone
  • 1 kg di spinacino di manzo (o girello, noce, pesce, cappello di prete)
  • 1 bottiglia di barolo
  • 1  carota
  • 1  cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 2 foglie di alloro
  • 40 gr. di grasso di prosciutto
  • una noce di burro
  • q.b. di pepe
  • q.b. di sale
Portata: Secondi piatti
Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione:  
Tempo di cottura:  
Tempo totale:

Come fare il Brasato al barolo

Procedimento
Per la preparazione di questo piatto vi occorreranno anzitutto: un bel pezzo di carne da brasato, una carota, una costa di sedano e una cipolla!


Mondate tutte le verdure e tagliatele a rondelle.


Mettete la carne e le verdure in una terrina capiente. Unite il pepe e le foglie di alloro.


A questo putno aggiungete il barolo.


Lasciate marinare la carne in un luiogo fresco per almeno 12 ore rigirandola di tanto in tanto (io l'ho messa, ben coperta, sul balcone della mia cucina).


Mettete in una casseruola il grasso del prosciutto e una noce di burro ...


e fateli sciogliere!


Scolate la carne dalla sua marinata...


e mettetela nella casseruola in cui avete fatto sciogliere il burro e il grasso. Fatela rosolare bene da tutti i lati.


Quindi aggiungete la marinata con tutte le sue verdure e i suoi odori.


Salate e fate cuocere a fiamma bassissima per circa 2 ore con il coperchio.


Togliete la carne dal fuoco e prelevate il liquido di cottura che nel frattempo si sarà piuttosto ristretto e passatelo al mixer. Togliete solo l'alloro.


Una volta tiepido affettate il brasato dello spessore che preferite e servitelo con la sua salsa ben calda. Accompagnate il brasato con del purè o delle patate al forno.

Brasato al barolo

I vostri commenti su " Brasato al barolo " (46 Commenti)

Questo spazio è per voi! Se volete esprimere un'opinione sulla ricetta o ricevere un consiglio su come realizzarla lasciate un commento. Sarò felice di rispondervi!

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.

  1. Questo brasato è favoloso!!L'ho sentito una volta fuori a pranzo,ma non mi sono mai messa a farlo.Grazie per la ricetta ora me la segno!Baci

    RispondiElimina
  2. Mmmmmm che bontà, complimenti! Sicuramente vale la pena!
    Assolutamente da provare!
    Ti auguro una bellissima giornata!
    Baci

    RispondiElimina
  3. Buonoooooo!!
    L'ho fatto anche io una volta!
    Prima che aprissi il blog!!
    La preparazione è piuttosto lunga ma il risultato.....
    Fantastico!

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia...complimenti! Lo mangiato ma non lo fatto mai..devo provare.
    ciao ..buona giornata!

    RispondiElimina
  5. Che buono! Un classico buonissimo! un bacio paola

    RispondiElimina
  6. splendidamente eseguito... ma quant'è buono il brasato d'inverno? Il vero piatto che fa domenica e festa in generale

    RispondiElimina
  7. Buono! Se si vuol risparmiare un pochino sul vino si può optare su una bottiglia di Nebbiolo invecchiato, non si sentirà molto la differenza (ma il portafoglio sarà più contento).

    RispondiElimina
  8. Buonissimo lo voglio provare per il pranzo di Natale.Seguiro' passo passo la tua ricetta cara. Baci

    RispondiElimina
  9. he buono il brasato e poi dalla foto si vede che è delizioso!!!Un bacio,Imma

    RispondiElimina
  10. Buonissimo.. davvero! Lo terrò da conto con tutta la marinatura di 12 ore nel barolo e verdure! Mi piace con la cremina di fondo! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  11. Che piatto!
    E' una ricetta molto raffinata.

    RispondiElimina
  12. Il piatto "Re" della cucina piemontese!! Buonissimo e complimenti :)
    Un bacione grande!!!!

    RispondiElimina
  13. Questo e' davvero un piatto degno da ristorante !!! Mia mamma non lo fa molto spesso ma quando lo mangio e' una delizia la carne si scioglie in bocca!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. proprio come piace a me il brasato!
    Giuliana, anche tu non scherzi con le foto utilissime passo per passo (come la mia amica simo di tavolargusto!)
    che pazienza, che passione.. complimenti!

    RispondiElimina
  15. Una ricetta fantastica, un vero piatto da domenica d'autunno con gli amici. Immagino la soddisfazione nel portarlo in tavola! Ciao.

    RispondiElimina
  16. E' un brasato d'alta cucina, veramente da manuale. Mi sembra di sentirne il sapore e al tempo stesso la morbidezza. Mi piace molto anche la presentazione....

    RispondiElimina
  17. Ciao Giuliana.
    Buonissimo questo brasato. Fatto benissimo.
    Complimenti.
    thais

    RispondiElimina
  18. mm che buono con il Barolo! da provare! un bacione Giuliana, ti "pinno" la foto!:*

    RispondiElimina
  19. Avrei voluto essere tra i vostri invitati. Adoro questo piatto.

    RispondiElimina
  20. Una delle mie ricette preferite.
    Ha un aspetto irresistibile.
    Non solo il risultato è veramente appetitoso, ma il post passo passo è realizzato davvero benissimo. Brava sul serio.

    RispondiElimina
  21. Che buono,un piatto da chef!Solo a vederlo mi mette fame! Belle le foto, brava! Ciao

    RispondiElimina
  22. Un piatto meraviglioso cara Giuliana
    Ma che bello invitarti????? Fortunati i tuoi amici a gustare un simile piatto...Sei bravissima!!!!!!!!

    RispondiElimina
  23. Il brasato fa sempre un'ottima figura..
    ha un bel saporino! E'il mio piatto forte.
    Complimenti anche a te l'hai mostrato molto bene.
    Inco

    RispondiElimina
  24. Cara Giuliana, ho fatto il brasato al Chianti però, questa domenica per il compleanno di mio marito. Io amo fuor di misura le cotture lunghe per la carne, che si insaporisce e acquista quella tenerezza scioglievole in bocca che adoro. Qui da noi abbiamo un'altro piatto, il Peposo, che richiede più o meno la stessa preparazione senza marinatura. Ma il brasato è un signor piatto, che meraviglia! Un abbraccio e complimenti. Pat

    RispondiElimina
  25. favoloso ! un vero piatto delle feste !!!!!!!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  26. la carne dev'essere mrbidissima e super profumata :-) bravissima, come sempre!

    RispondiElimina
  27. un piatto perfetto per la stagione, di gran gusto, bravissima come sempre Giuliana, un abbraccio!

    RispondiElimina
  28. Brasato al Barolo!! E che il Piemonte sia con te!!! :D Meraviglioso piatto!! :)

    RispondiElimina
  29. E' proprio un piatto da giorno di festa e domenica in famiglia. Di quelli che farebbero tanto felice mio papà :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  30. a me le ricette di Piemont piacciono assai.... ho vissuto il mio primo anno in Italia proprio lì :)))
    al inizio il contorno del brasato mi sembrava polenta (non sarebbe stato male come idea per niente... anzi!), poi ho letto e mi sono accorta che era una purea di patate, non mi dipsiace.. ;)
    Io le preparazioni di carne e vino rosso le adoro!!! impazzisco per lo spezzatino al barolo....
    Questa ricetta mi piacerebbe provarla, sembra ottima per una cenetta in queste fresche giornate di novembre ;)

    RispondiElimina
  31. Delizioso il brasato al barolo ma mai fatto!!! Mi hai fatto proprio venire voglia di provare...il tuo è troppo invitante!! Un bacione cara!

    RispondiElimina
  32. Uno splendido brasato!!!!! Veramente ben fatto! :D

    RispondiElimina
  33. Il tuo brasato è una vera delizia.
    E' un piatto che non ho mai fatto, lo proverò sicuramente.

    RispondiElimina
  34. Ciao, lo conosco questo piatto è buonissimo, i tuoi amici saranno stati contentissimi!!!
    Baci

    RispondiElimina
  35. Esta receta me encantó se ve muy deliciosa,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  36. Il brasato è uno dei miei piatti preferiti! Qui in Toscana lo prepariamo in maniera diversa. Buono buono :)

    RispondiElimina
  37. Delizia allo stato puro, immagino i taglierini (che non conosco) che cosa dovevano essere. Un abbraccio, ciao.

    RispondiElimina
  38. E' da tempo che mia figlia mi chiede di fare il brasato. Io non l'ho mai fatto, principalmente per due motivi: il primo è che non so di preciso come si faccia, il secondo per il tempo che richiede. Ma questa tua ricetta, spiegata così semplicemente, potrebbe farmi cambiare idea. A presto!

    RispondiElimina
  39. Ogni tanto lo preparo anch'io e concordo in pieno, non sarà economico ma la spesa vale tutto il risultato!! :) Favoloso il tuo... e io cambierei il nome del blog, perché di cucina imperfetta qui non c'è traccia!! :)

    RispondiElimina
  40. Beh, anch'io sto preparando tutto, come da tue indicazioni, però con una bella bottiglia di chianti...stà sui fornelli...vi farò sapere!
    Prime considerazioni: dopo le 12 ore di marinatura la carne é di un morbido che non vi dico...promette bene
    Giampaolo

    RispondiElimina
  41. Io l'ho fatto seguendo più o meno la ricetta descritta, ho usato un rosso franciacorta, esattamente il rosso dei frati priori dell'azienda "Uberti" di Erbusco. Il risultato è stato favoloso.

    RispondiElimina
  42. Quando si aggiunge la marinata, quanto sale va messo?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordiamo quello che secondo me è il contorno principe di questa nobile pietanza:LA POLENTA ( gialla o bianca a piacere)
      Franco

      Elimina
  43. io lo sto facendo in questo momento

    RispondiElimina