32
COMMENTI

Pastiera napoletana

venerdì 6 aprile 2012
Pastiera napoletana

Ieri mi sono cimentata per la prima volta nella preparazione della pastiera napoletana e mi è piaciuto tantissimo! Non nego che all'inizio avevo un pò di timore ma poi, passo dopo passo, mi sono resa conto che facendo le cose con calma avrei potuto farcela e in effetti, almeno a giudicare dal profumo che si è sprigionato per tutta la casa, credo che non siano venute affatto male.
Dico credo perchè, come vuole la tradizione partenopea, ho preparato le pastiere ieri ma verranno consumate domenica dopo il pranzo pasquale!!! Che emozione, spero di non fare brutte figure! Buon week end e felice Pasqua a tutti!

Ricetta Pastiera napoletana

Ingredienti per 2 pastiere piccole con diametro da 20 cm.
Per la frolla:
  • 300 gr. di farina 00
  • 120 gr. di strutto
  • 120 gr. di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 1,5 gr. di ammoniaca per dolci
  • q.b. di buccia di limone grattugiata
Per la farcia:
  • 330 gr. di ricotta di pecora
  • 330 gr. di grano cotto
  • q.b. di latte
  • 300 gr. di zucchero
  • 3 uova
  • 70 gr. di frutta candita
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 noce di strutto
  • q.b. di acqua di fiori d'arancio
Per guarnire:
  • q.b. di zucchero a velo
Portata: Dolci e dessert
Difficoltà: Elaborata
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale:

Come fare la Pastiera napoletana

Procedimento
Per la frolla preparate sul tavolo tutti gli ingredienti: farina, zucchero, strutto, uova ammoniaca e limone.

 
 Mettete la farina a fontana sul tavolo e poneteci al centro lo zucchero.

 

Aggiungete lo strutto e amalgamatelo velocemente allo zucchero con le mani molto fredde.


Unite l'uovo intero e l'altro a metà (sbattetelo in una ciotola e prelevatene una metà).


Amalgamate anche le uova e poi cominciate ad unire anche la farina (le mani devono essere sempre fredde).


Lavorate velocemente tutti gli ingredienti fino ad ottenere un panetto che riporrete in frigo per 24 ore avvolto nella pellicola.


Il giorno dopo mettete il grano in una pentola e ricopritelo quasi interamente con il latte. Ponete il tegame sul fuoco a fiamma bassa fino a quando il grano non avrà assorbito il latte. Aggiungete anche un cucchiaio di zucchero e una noce di strutto.


Mettete nel mixer i tuorli delle tre uova e lo zucchero (potete anche usare un cucchiaio o una frusta).


Aggiungete anche la ricotta (se non usate il mixer setacciate la ricotta). Otterrete una crema liscia e omogenea


Mettete la crema in una ciotola e unite i canditi tagliati a dadini.

 

Unite anche il grano e 2/3 gocce di acqua di fiori d'arancio.


 Montate gli albumi a neve.


 Amalgamate gli albumi alla farcia delicatamente.



Riprendete la frolla e stendetela con un mattarello sulla carta forno infarinata (ricordate che dovrete usarne una parte per le strisce che ricoprono la pastiera)




Aiutandovi con la carta forno ricoprite con la pasta una tortiera da pastiera (io ne avevo da parte un paio acquistate anni fa da Scaturchio).


 Togliete la carta forno delicatamente.


Ritagliate i bordi della frolla.


Con la frolla rimasta ritagliate delle strisce aiutandovi con un tagliapasta zigrinato.


Versate la farcia nel guscio di frolla e ricoprite con le strisce.


 Livellate bene i bordi.


Infornate la pastiera in forno già caldo a 180° per circa 55 minuti (naturalmente i tempi di cottura varieranno a seconda della dimensione della pastiera).


Una volte cotte lasciatele nel forno semiaperto fino a che non si saranno raffreddate quindi, nella loro stessa teglia, avvolgetele in un panno di cotone o di lino e ponetele a riposare in un luogo fresco e asciutto (andrà benissimo la dispensa) fino al consumo. Prima di servirla spolverizzate la pastiera con lo zucchero a velo. Come potete vedere io per esigenze "tecniche" ho dovuto metterne una sul piatto da portata prima del tempo ma poi è stata rimessa a riposo.

I vostri commenti su " Pastiera napoletana " (32 Commenti)

Questo spazio è per voi! Se volete esprimere un'opinione sulla ricetta o ricevere un consiglio su come realizzarla lasciate un commento. Sarò felice di rispondervi!

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.

  1. Sono sicura che saranno buonissime! Buona Pasqua ^^

    RispondiElimina
  2. Meravigliose!!! Il profumo lo sento da qui!!! ^__^
    Un dolce tradizionale che a me piace tantissimo!!!!
    Tantissimi Auguri per una Serena e Gioiosa Pasqua!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Credo e si vede che ti sia venuta perfetta in tutto...buona Pasqua, ciao.

    RispondiElimina
  4. Sei stat davvero bravissima!!! Complimenti e buona Pasqua!

    RispondiElimina
  5. GIULYYYYYYYYYYYYYY!!!Ti è venyta divinamente bene....e meno male che era la prima volta!!!!sei stata strabrava!!!!anche io ogni anno la preparo..devo onorare le mie origini!!!E tu sei stata all'altezza di Scaturchio!!!!:-))))Un bacione cara e buon Venerdì!!!

    RispondiElimina
  6. peccato che l'hai pubblicata solo oggi, anche io ieri mi sono cimentata, ma la mia ricetta non faceva aggiungere gli albumi montati a neve.... ora vedendo la tua ricetta penso proprio che ci stavano bene!

    RispondiElimina
  7. peccato che l'hai pubblicata solo oggi.... anche io ieri mi sono cimentata, ma la mia ricetta non faceva aggiungere gli albumi montati a neve.... ora li ho in frigo e non sò cosa farci... invece vedendo la tua, penso che ci stavano proprio bene al composto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MI dispiace mannaggia, dai prendine nota per l'anno prossimo!!! baci

      Elimina
  8. non l'ho mai fatta ma ti invidio un sacco!!!

    RispondiElimina
  9. ti è venuta uno spettacolo peccato non esserci

    RispondiElimina
  10. Son sicura che un giorno la farò anche io!!!!intanto prendo un pezzo della tua.. sembra proprio buona.. Buona Pasqua a te ed alla tua famiglia .-)

    RispondiElimina
  11. Un ottimo passo-passo! Mi piace tanto che lavori con accuratezza.. Sei una perfezionista , vero? Anch'io... :p
    Cmq brava! La tua pastiera mi incuriosisce moltissimo!

    RispondiElimina
  12. Fantastica! Perfetta! Bella presentazione da tenere a portata di mano. e Buona pasqua!

    RispondiElimina
  13. Mia cara Giuliana che risultato...Complimenti davvero...anch'io l'ho fatta era la mia terza volta e devo dire che è venuta bene...solo che la mia ricetta che poi sarebbe quella della mamma insieme alla ricotta prevede la crema pasticcera ..insomma poi la vedrai ...ma sai che non sapevo del panno in cui avvolgerle...sarà che io inizio a mangiarla tiepida...in ogni caso GRAZIE mille!!!!!!!!
    Uno splendoreeeeeeeeeeeeeeeee
    Baci

    RispondiElimina
  14. Complimenti! Ti è venuta benissimo. Mi sa che è ora che provi anch'io a farla. Ciao

    RispondiElimina
  15. Volevo farla anch'io, poi, come sempre, il tempo è tiranno.
    Comunque, da napoletana ti dico che ti è venuta benissimo, brava Giuliana! :-)
    Ti auguro una Pasqua felice e serena!

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia, ti è venuta benissimo!Mi piace troppo!Ciao e Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  17. ciao Giuliana ti stai cimentando in ricette importanti e laboriose..ma stai diventando una professionista!!! seguo attentamente i tuoi passaggi e mi rendo conto che stai "crescendo" ogni giorno di più. Bravissima...e auguroni di Pasqua, girali anche alla tua famiglia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro, tantissimi auguri anche a tutti voi!!! bacioni

      Elimina
  18. Dolce molto particolare e molto buono!!

    RispondiElimina
  19. Bellissimeeee!!! Da campana ti faccio i miei complimenti cara....che buone!!! :) Ne approfitto per augurarti una felice Pasqua a te e i tuoi cari! Bacio!

    RispondiElimina
  20. SONO PASSATA PER AUGURARTI UNA SPLENDIDA PASQUAAAAAAAA

    RispondiElimina
  21. Ciao Giuliana!sono stata fuori e un po' di giorni e quante belle ricette mi sono persa!Anch'io ho 'pastierato' è uno dei miei dolci preferiti insieme alla cassata, due dolci squisiti che non mancano alla tua golosa collezione!Brava come sempre, un grande augurio a te e i tuoi cari! Laura

    RispondiElimina
  22. ottima direi !!per averla fatta la prima volta!!!auguri di buona Pasqua!!baci!

    RispondiElimina
  23. accipicchia...la prima volta??? ti sono venute uno spettacolo!
    auguro a te e alla tua famiglia una Pasqua serena felice e ricca di gioia!
    bacioni

    RispondiElimina
  24. Hai eseguito perfettamente la ricetta classica, ti è venuta benissimo. Ho pastierato anch'io, a casa nostra è una tradizione, non può mancare.
    Serena Pasqua, ti abbraccio!

    RispondiElimina
  25. La pastiera è bellissima!!! Ti auguro una Pasqua all'insegna della gioia e della serenità :-)

    RispondiElimina
  26. Che dire?? io non avrei saputo resistere tutti questi giorni... ma di sicuro ne è valsa la pena!! :-) Un abbraccio e tanti auguri di Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  27. Dopo aver fatto la cassata, la pastiera per te è una bazzecola! Passaggi chiarissimi come sempre. Penso che sarai una delle pochissime a preparare il grano cotto in casa. Complimenti, Cat

    RispondiElimina